Chirurgia estetica

Dalla medicina ai trattamenti micro-invasivi

Il ricorso alla medicina e alla chirurgia estetica è in costante aumento da diversi anni. La maggiore accessibilità economica delle procedure e lo sviluppo di tecniche meno invasive sono sicuramente fra le ragioni principali del successo di massa delle terapie volte a ridurre le imperfezioni di viso e corpo. Negli ultimi anni, però, si assistito a un cambio di paradigma nell’offerta e nelle richieste stesse dei pazienti. L’obiettivo non è più quello di “abbellire” il soggetto con il rischio di mutarne i tratti naturali ma, piuttosto, si cerca di attenuare gli inestetismi conservando l’identità personale. Anche nel 2021 il trend sembra non smentirsi. Alcune soluzioni vengono preferite da un numero crescente di uomini e donne. Vediamo quali.

Il 2021 e la rinascita di medicina e Chirurgia estetica

I dati su medicina e Chirurgia estetica

Chirurgia e medicina estetica vedono, dunque, una nuova alba dopo qualche momento di crisi nel periodo più severo del lockdown 2020. Dottori.it ha raccolto i dati sulle operazioni più richieste fra maggio 2020 e maggio 2021. Di seguito li riportiamo come pubblicati su la Repubblica.

  • Corpo: liposuzione delle gambe (+31%), mastoplastica riduttiva (+29%), liposuzione della pancia (+26%), mastoplastica additiva (+23%), addominoplastica (+16%).
  • Viso: oculoplastica (+33%), blefaroplastica con plexer (+32%), lifting viso (+9%), rinoplastica (+2%).

I filler e il ringiovanimento del viso

Da tempo protagonisti sulle principali riviste di settore, i filler sono una certezza anche per l’anno in corso. Questi nient’altro sono che iniezioni sottocutanee di acido ialuronico. Il loro effetto principale è quello di attenuare drasticamente rughe e segni del tempo. In particolare, si registra il successo della tecnica di ringiovanimento full-face capace di ridare elasticità alla cute senza sacrificare la naturalezza delle espressioni del volto.

La rinoplastica oltre le metodiche tradizionali

La rinoplastica è il trattamento di chirurgia estetica per definizione: sempre attuale e sempre ricercato. I due approcci principali sono la “resezione” (eliminazione dei tessuti tesa a correggere le imperfezioni) e la “ricostruire” (applicazione di innesti multipli per plasmare la forma). Come accennato, oggi sono “banditi” i tratti del viso standardizzati e anche la rinoplastica deve essere usata con sapienza per conservare l’unicità del viso. Questo è l’obiettivo, per esempio, della Preservation Rhinoplasty che rimodella l’anatomia nasale esistente in poche settimane.

 

Per maggiori dettagli sulla chirurgia estetica a Bergamo e a Brescia, contatta il nostro staff