Costi e prezzi della mastoplastica additiva

Il prezzo della mastoplastica additiva dipende da un insieme di fattori, non ultimi il tipo di protesi e procedura scelti in funzione delle caratteristiche della paziente e quanto desidera ottenere con l’intervento. Il costo deve essere raggionevolmente fissato nella somma dei costi sostenuti per conto della paziente (protesi mammarie di buona qualità + sala operatoria + personale medico e paramendico + anestesista + ricovero) e l’onorario del chirurgo.

In chirurgia estetica bisogna diffidare di costi troppo bassi perchè possono nascondere “risparmi” di qualità. Nessuno risparmiarebbe a scapito della propria salute. Per questo motivo la paziente è invitata a chiedere al chirurgo scelto se l’intervento verrà realizzato in una sala operatoria vera, se ci sarà un anestesista, se verrano impiegate protesi di qualità e se la struttura è dotata di sistemi di monitoraggio e rianimazione.Mastoplastica additiva: Rischi

Come ogni intervento chirurgico anche la mastoplastica additiva è soggetta a rischi. Grazie al fatto che questo è l’intervento di chirurgia estetica più realizzato al mondo, l’esperienza chirurgica e clinica si è molto sviluppata riuscendo a rendere la procedura più sicura.

I rischi comuni a tutti gli interventi chirurgici sono l’infezione, il sieroma, l’ematoma e il ritardo della guarigione della ferita. Quelli invece specifici della mastoplastica additiva sono i seguenti:

Difetti delle protesi mammarie

Le protesi mammarie moderne sono molto più sicure in quanto il guscio è multistratto ed il gel di silicone interno è normalmente coesivo. Ciò ha praticamente portato alla scomparsa della fuoriuscita del gel di silicone

Contrattura capsulare

La contrattura capsulare (chiamato più comunemente “incapsulamento della protesi”) è la più comune complicanza associata alla mastoplastica additiva. Nel post operatorio attorno alla protesi si forma un sottile strato di tessuto connettivosi. Questo tessuto si forma normalmente entro il primo mese. Tale formazione costituisce la fisiologica risposta alla presenza di un corpo estraneo ma inerte.

Infezioni

Le infezione post operatorie possono essere trattate con antibiotici sistemici o antisettici locali. Per ridurre il rischio post matoplastica additiva viene attuata una profilassi antibiotica trans e post operatoria. Solo molto raramente può essere necessario la sostituire o rimuovere la protesi. Se la rimozione sarà necessaria verrano rimosse entrambe per evitare asimmetria mammaria e disagio psicologico.

Patologie della mammella

Non c’è nessun rapporto tra le protesi mammarie e il rischio di cancro. Mondialmente sono state effettuate diverse ricerche cliniche ed statistiche ed in nessun caso si è verificato un aumentato rischio di tumore in donne portatrici di protesi. Le protesi al seno possono invece interferire con lo screening mammografico indicato periodicamente alle donne. Nelle donne portatrici di protesi mammarie, sono frequentemente richiesti esami ecografici e possono essere necessari studi supplementari di risonanza magnetica (RM).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

cancella il moduloInvia