Lifting viso: un toccasana contro l’invecchiamento.

Gli effetti del passare del tempo, l’esposizione prolungata della pelle al sole e lo stress quotidiano sono particolarmente visibili sul viso e sul collo. Cominciano ad apparire rughe e pieghe nel viso e l’espressione facciale perde tono e definizione. Grazie ad il lifting viso è possibile rimediare a questi segni d’invecchiamento.

Il lifting facciale è un trattamento chirurgico per rimuovere la pelle in eccesso sul viso, sul collo e sui muscoli tesi, eliminando così i segni di cedimento e migliorando il tono e la lucentezza del viso. Questo tipo d’intervento è particolarmente indicato per le donne over 45 che desiderano un trattamento di ringiovanimento del viso efficace e duraturo per riconquistare la vitalità persa nel corso degli anni.

Lifting classico del viso: cutaneo e muscolare

Con il passare degli anni le rughe appaiono particolarmente visibili nell’area intorno alla bocca e al naso (angoli delle labbra e piega naso-labiale), gli occhi (zampe di gallina), tra le sopracciglia o il collo (doppio mento). La pelle del viso ha perso elasticità e compattezza, e il lifting cercherà di allungare e rimuovere la pelle in eccesso con un intervento chirurgico.

Prima di tutto, deve essere effettuato uno studio preparatorio approfondito per valutare l’idoneità dell’intervento. La procedura del lifting facciale è molto efficace per la correzione del rilassamento del muscolo cutaneo dovuto al normale invecchiamento.

La realizzazione del lifting, coinvolgendo le strutture muscolari, oltre che quelle cutanee (limitandosi alla rimozione della pelle in eccesso), darà risultati più duraturi nel tempo, più naturali e migliore sarà la dinamica mimica. L’operazione è eseguita in anestesia locale accompagnata da sedazione profonda, meno invasiva e permette una ripresa del paziente quasi immediata alla fine della chirurgia.

Nonostante che il lifting facciale sia uno dei più complessi interventi chirurgici al viso, viene eseguito regolarmente con pochissimo rischio o effetto collaterale e si ottengono risultati naturali spettacolari senza cicatrici visibili.

Recupero postoperatorio

Dopo l’intervento del lifting facciale, è normale che il paziente abbia alcuni disagi come gonfiore del viso, senza dolori nelle prime notti, controllati da analgesici mirati, che poi andranno a scomparire dopo pochi giorni. La pelle del viso comparirà rossastra e gonfia, effetto che scomparirà nel giro di poche settimane, durante le quali è consigliabile non lavorare o fare attività fisiche che potrebbero danneggiare il viso, né la pelle dovrebbe essere esposta al sole per i primi tre mesi. Seguendo le indicazioni mediche e con una cura specifica, dopo tre settimane si può già riprendere la via sociale e lavorativa normale e godere dei risultati ottenuti.

Novità: tecniche non invasive per un viso più giovane

Nel campo della chirurgia estetica degli ultimi anni si sono verificati dei progressi davvero importanti, attraverso l’uso del micro lifting e di fillers, opzioni meno invasive per ringiovanire il viso e ottenere un effetto lifting senza passare attraverso la sala operatoria.

Il micro lifting è un intervento che permette di correggere le zone del volto di maggior decadimento utilizzando dei filamenti biocompatibili che vengono assorbiti dai tessuti.

I fillers riempiono i solchi e rughe della pelle in settori quali le guance, mento, mascella e intorno alla bocca ottenendo un effetto lifting immediato, integrando composti naturali come l’acido ialuronico, sostanza già presente nella nostra cute, ma che con il passare del tempo diminuisce la sua produzione. I risultati di questi trattamenti per il viso senza chirurgia sono meno duraturi di un lifting chirurgico e di solito dovrebbero essere eseguiti una o due volte all’anno.

Il dottor Catania è lo specialista ideale a cui affidarsi per un intervento di chirurgia estetica. La sicurezza e la serenità della paziente vengono prima di tutto ed è per questo che il dottore sceglie i materiali migliori e le strutture più qualificate e affidabili. Il Dott. Catania riceve nei suoi ambulatori di Bergamo e Brescia.